Le più grandi sciagure dell’umanità sono state originate da chi ha voluto semplificare la vita pianificando il mondo.

Giovannino Guareschi

venerdì 26 aprile 2013

L'ultimo libro

Consigliatomi da mia moglie, ho letto il romanzo di Zoran Zivkovic, L'ultimo libro. L'autore, nato nel 1948 a Belgrado, vi risiede ancora con la famiglia. Ha pubblicato una ventina di romanzi e dal 2007 tiene corsi di scrittura creativa.

L'ultimo libro e' un piacevole thriller ambientato in una cittadina che potrebbe essere la stessa Belgrado o comunque di quelle zone. La scena dei crimini e' una piccola libreria gestita da due amiche dove, all'improvviso, iniziano a morire, sembra per cause naturali, i clienti che la frequentano. 

L'ispettore Dejan Lukic è incaricato delle indagini che avanzano di pari passo con la relazione sentimentale del poliziotto con Vera, una delle due proprietarie de Il Papiro. Il principale indagato per i delitti sembra essere un misterioso oggetto...l'ultimo libro!

Il finale a sorpresa rivela la fantasia dello scrittore che conduce tutta la trama con una scrittura elegante, sobria, senza dilungarsi in descrizioni superflue che annoiano il lettore di un giallo. 

Per concludere una lettura piacevole che tiene compagnia in quelle giornate uggiose invernali e ti fa sentire in sintonia con i protagonisti del romanzo.


Zoran Zivkovic, L'ultimo libro, TEA spa Milano 2008





Nessun commento:

Posta un commento